Scaffale della legalità
   

Don Peppe Diana

Casal di Principe, 4 luglio 1958 – Casal di Principe, 19 marzo 1994

"Per amore del mio popolo non tacerò"




Pippo Fava

Palazzolo Acreide, 15 settembre 1925 – Catania, 5 gennaio 1984


"Se non si è disposti a lottare, a che serve essere vivi?"

 

23 maggio 1992 - 23 maggio 2012

Strage di Capaci



Il 23 maggio 1992 nell´attentato di Capaci persero la vita Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta,

Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Di Cillo.




"Gli uomini passano, le idee restano.

Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini"

(Giovanni Falcone)
19 Luglio 1992 - 19 Luglio 2012

Strage di Via D´Amelio
Il 19 luglio 1992, 57 giorni dopo Capaci, Paolo Borsellino fu ucciso insieme agli agenti della sua scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi,

Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.


Una settimana dopo la strage, la giovanissima testimone di giustizia Rita Atria, che proprio per la fiducia che riponeva nel giudice Borsellino si era decisa a collaborare con gli inquirenti pur al prezzo di recidere i rapporti con la madre, si uccise.
"Parlate della mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlatene".

"Palermo non mi piaceva, per questo ho imparato ad amarla".

"Perché il vero amore consiste nell´amare ciò che non ci piace per poterlo cambiare".

(Paolo Borsellino)

Lo Scaffale Legalità nasce a Casalpusterlengo con l´apertura della nuova sede della Biblioteca e viene inaugurato il 19 aprile 2008 da Piercamillo Davigo, intervenuto a presentare il suo libro "La corruzione in Italia. Percezione sociale e controllo penale", alla presenza di un pubblico numeroso.

Lo Scaffale, attraverso la vetrina di libri, riviste e filmati, propone uno spazio ricco di spunti di approfondimento, di storie e testimonianze, di fatti ed azioni, che hanno come comune denominatore il rispetto delle leggi, la difesa della giustizia, la tutela dei diritti e della libertà di ciascuno.